torna all'Home page
Ballet Class
Una nuova rivoluzionaria app per il tuo iPhone
Un nuovo prodotto di Balletto.net
login


Scarpa da ballo Rai € 56.00
Tips
Cerchi trame di balletti, biografie di personaggi e articoli sul balletto?
Sfoglia il nostro Giornale, o dalla Home page clicca sulla sezione che ti interessa.

mostra un altro Tip

cerca una scuola



inserisci o modifica la tua scuola
LA PROPRIOCEZIONE: il “sesto senso” che aiuta a danzare al meglio e in sicurezza (14-1-2017) A cura di FT Sara Benedetti, FT Romeo Cuturi, FT Eva Fasolo

Sostenere un arabesque in punta per alcuni secondi, atterrare precisamente nello stesso punto del palco ad ogni gran jetés richiesto dalla coreografia, mantenere l’equilibrio di continuo durante una complessa serie di passi mentre in scena le luci continuano a modificarsi e ancora,... [segue]

mani?

Lago dei Cigni - Teatro dell'Opera di Roma

PETRA CONTI & ERIS NEZHA

Nureyev

dal nostro archivio

Danza e anoressia: il tabù (Parte I)

pubblicato il 29-5-2008

Danza e anoressia: il tabù (Parte I) "Questo è un urlo disperato, il pianto di una ragazza che non ce la fa più a leggere i messaggi di ragazze che si vedono grasse, che vogliono dimagrire ... Ragazze, basta!, piantatela con queste stupidissime idee! Chi vi parla è una ragazza che sta uscendo da sei anni di bulimia, e a farmi cadere in questo orribile circolo vizioso, che ti rovina la vita e ti trascina in un vortice autodistruttivo, è stata una semplicissima dieta ...”.

Se ne parla sottovoce, dell’anoressia tra le danzatrici; come se, a osare dirne, si dovesse squarciare un velo soprannaturale, teso tra il pubblico e il back stage. La danza classica è sinonimo di arte e di purezza, di ideali assoluti, di femminilità; è il luogo dove convivono principi e principesse, cigni, idoli d'oro, alberi di Natale, sogni d'amore, castelli e fiabe d'ogni genere. La danza classica è un luogo di leggerezza. Già.
Mica vero. La danza classica è anche il luogo di fanciulle-fantasma inquiete e rimorsi maschili ancestrali, di morti disperate nell'abbandono, di carestie affettive di ogni genere.
"Vocatus atque non vocatus, deus aderit", che la si chiami o no, una qualche divinità è presente, sulla scena della danza classica; e come tutti gli dèi – vale a dire, come in tutte le cose umane, in cui esiste un lato di luce e un lato oscuro – può presentarsi con l'aspetto della pienezza e del fulgore, oppure con... [segue]


leggi altri articoli
news | articoli | interviste | storia | trame | personaggi | il teatro | curiosità
Febbraio 2017
L M M G V S D
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728     
Compleanni
Febbraio
L M M G V S D
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728     
Feelings

Gli umori della Community
Almanacco

cerca data :: cerca parola
scrivici - pubblicità - la redazione - i numeri della Community - disclaimer - regolamento della Community   
  Balletto.net Snc Tutti i diritti riservati  P.IVA 04097780961