AdSense Lead

3 Quinto e sesto port de bras

A cura di Riccardo Riccardi

Metodologia della danza classica

Quinto port de bras

img

Tempo musicale 4/4 (due battute), più quattro accordi introduttivi per la préparation.
Mettersi in V posizione croisée con la gamba destra avanti e le braccia in posizione preparatoria.
Aprire leggermente le braccia di lato, poi alzarle in prima posizione, inclinare leggermente la testa verso la spalla sinistra e dirigere lo sguardo sulle mani.
Alzare il braccio sinistro in terza posizione e aprire il destro in seconda, girare la testa a destra e accompagnare con lo sguardo la mano destra.
Poi, la testa torna diritta e lo sguardo si dirige verso la mano sinistra.
Flettere il corpo in avanti, mantenendo la posizione diritta e sostenuta, contemporaneamente abbassare il braccio sinistro in prima posizione e accompagnare con lo sguardo il suo movimento. Abbassare il destro nella
posizione preparatoria e unirlo al sinistro in prima posizione con lo sguardo che si trasferisce sulle mani. Raddrizzare il corpo, girare leggermente a sinistra e mantenere con le braccia la prima posizione.
Portare il braccio sinistro in seconda posizione, girare la testa a sinistra e seguire con lo sguardo la mano, contemporaneamente alzare il braccio destro in terza posizione.
Piegare il corpo indietro, portando anche il braccio destro in seconda posizione e flettere il corpo aprendo le braccia in seconda posizione.
Raddrizzare il corpo portando contemporaneamente il braccio sinistro in terza posizione e il destro in seconda, girare la testa a destra accompagnando con lo sguardo la mano.
Il port de bras termina nella posizione iniziale.

 

Sesto port de bras

img

Tempo musicale 4/4 (due battute), più quattro accordi introduttivi per la préparation.
Mettersi in V posizione croisée con la gamba destra avanti e le braccia in posizione preparatoria.
Aprire leggermente le braccia di lato, poi eseguire un demi-plié in V posizione e alzare le braccia in una prima posizione leggermente più bassa.
Stendere la gamba destra in avanti in croisé (la punta scivola lungo il pavimento), la gamba sinistra rimane in plié, le braccia si alzano in prima posizione, la testa s’inclina leggermente a sinistra e lo sguardo si dirige sulle mani.
Trasferire il peso del corpo sulla gamba destra, attraverso un demi-plié di passaggio in IV posizione nella posa croisée dietro, alzare il braccio sinistro in terza posizione e aprire il destro in seconda, girare la testa a destra e accompagnare con lo sguardo la mano destra. La testa torna diritta e lo sguardo si dirige sulla mano sinistra.
Poi, eseguire un demi-plié sulla gamba destra, contemporaneamente la sinistra con la punta a terra si sposta indietro il più possibile mantenendo la posa croisée con il peso del corpo che rimane sulla gamba destra. Assieme al movimento delle gambe, abbassare il corpo verso la coscia della gamba di sostegno con il braccio sinistro che rimane in terza posizione, il destro in seconda e la testa diritta.
Spingendo la gamba destra di sostegno, con forza, trasferire il peso del corpo sulla gamba sinistra tesa, spostandosi su tutta la pianta, la gamba destra si stende, la punta non si stacca da terra e si porta verso la gamba sinistra di sostegno (in croisé avanti), le braccia rimangono in prima posizione, la testa s’inclina verso la spalla sinistra e lo sguardo è diretto verso le mani.
Portare il braccio sinistro in seconda posizione, girare la testa a sinistra e seguire con lo sguardo la mano, contemporaneamente alzare il braccio destro in terza posizione.
Piegare il corpo indietro, portando anche il braccio destro in seconda posizione, e flettere il corpo aprendo le braccia in seconda posizione, raddrizzare il corpo portando contemporaneamente il braccio sinistro in terza posizione e il destro in seconda, girare la testa a destra accompagnando con lo sguardo la mano.
Tornare nella posa iniziale attraverso una IV posizione di passaggio nella posa croisée dietro la gamba sinistra stesa indietro con la punta a terra.

 

Questi sono i port de bras convenzionali che fanno parte del programma di studio dell’Accademia A. J. Vaganova di San Pietroburgo.