Home

Livorno in Danza

Audizioni internazionali per la IX edizione di Livorno in Danza

In agenda

Ven, 15/02/2019 (Tutto il giorno)
2019-02-15:02 (Tutto il giorno):00 2019-02-18:02 (Tutto il giorno):00 Europe/Rome Livorno in Danza , , , Livorno in Danza info@balletto.net
1 di 1
Contenuto proposto dagli utenti
Autore: 
Condividi: 

Dal 15 al 18 febbraio 2019 andrà in scena al Teatro Goldoni di Livorno la IX edizione del meeting internazionale Livorno in Danza.

Torna alla ribalta "Livorno in Danza" al Teatro Goldoni, meeting internazionale in scena dal 15 al 18 febbraio con l'opportunità di concorrere alle audizioni per una carriera in giro per il mondo. Volute fortemente dalla direttrice artistica di "Areadanza" Gaia Lemmi, in conferenza stampa sono stati svelati i nomi dei prestigiosi centri europei chiamati ad arricchire la proposta 2019 di "Livorno in Danza": parliamo di Johannes Hartl, direttore dell'Iwanson International School of Contemporary Dance di Monaco di Baviera; Lotte Sigh, direttrice della CCDS Copenaghen Contemporary Dance School e Davy Brun, direttore del CNSMD Conservatoire National Superieur Musique et Danse di Lione.

Parliamo di tre nomi di primissimo piano - spiega Gaia Lemmi - che lunedì 18 febbraio ci aprono le loro porte per un futuro radioso come già in passato siamo riusciti a garantire alle centinaia di talenti passati per "Livorno in Danza". Del resto arrivare alla IX edizione con numeri così importanti significa aver creduto con ottimismo e determinazione ai nostri obiettivi ed alle nostre finalità.

Numeri e paesi di provenienza significativi che si sommano ogni anno agli altri nomi che hanno riempito di folle il Teatro Goldoni e la città di Livorno, evidentemente protagonista indiscussa di una rinascita artistica e culturale con Tersicore al centro del mondo.

In questi nove anni - continua la direttrice artistica di "Livorno in Danza" - abbiamo avuto l'occasione formidabile di far incrociare compagnie brasiliane, spagnole, greche, russe e maltesi, senza dimenticare ballerine e ballerini ospiti attesi da Messico, U.S.A., Bielorussia, Giappone, Romania, Danimarca, Olanda, Francia, Ucraina, Svizzera, Austria e Germania in un tourbillon di giovani talenti in cerca d'avventura. Un modo come un altro di mettersi al servizio dell'arte e delle nuove professionalità a tu per tu con i grandi nomi della danza. Quest'anno di fregiamo di proporre la presenza contestuale dei tre centri europei di Monaco di Baviera, Lione e Copenaghen con anche la presenza di Stephen Delattre, direttore del Delattre Ballet Company che si aggiungono ai già ospiti degli anni scorsi Tamas Moricz, co-direttore del Balletto Reale delle Fiandre; Julie Wherlock, direttrice del Ballettschule di Basilea; Maurice Causey, del Forsythe Frankfurt Ballet e NDT; Mauro Astolfi e poi ancora Virginie Mecene (direttrice Martha Graham Center New York), Constança Couto (Conservatorio Nacional di Lisbona), Teresa Kelsey (Trinity Laban di Londra) e Savina Marasi (Henny Jurriens di Amsterdam).

Oltre a tante altre occasioni di confronto previste quest'anno con il Peridance Center di New York, la Delattre Ballet Company di Mainz, il DAF di Roma, l'Henry Jurriens Foundation di Amsterdam e la Summer Intensive Areadanza di Livorno di Gaia Lemmi.   

×