torna all'Home page
Ballet Class
Una nuova rivoluzionaria app per il tuo iPhone
Un nuovo prodotto di Balletto.net
login

lo shop di danza
Argentina € 28.00

coreografi: Polyakov


Evgheni Polyakov, Mosca 1943 – Parigi 1996

UN PRIMO SGUARDO. Ballerino, insegnante e coreografo, Polyakov si è diplomato alla scuola del Bolshoi per entrare nel Balletto di Novosibirsk. Rientrato a Mosca ha insegnato nella scuola del Bolshoi fino al 1976, anno in cui si è trasferito in Italia. Dopo un biennio come maître de ballet a La Fenice di Venezia, dal 1978 al 1983 ha assunto il medesimo incarico al Teatro Comunale di Firenze, dove ha ricostruito importanti classici del repertorio ottocentesco, tra i quali Giselle, e proposto sue coreografie. Tra queste spiccca il suo fortunato Schiaccianoci del 1983.
Nello stesso anno Rudolf Nureyev, diventato direttore del corpo di Ballo dell’Opéra di Parigi, lo ha voluto come maître de ballet e all’Opéra Polyakov sarebbe rimasto come direttore associato all’arrivo di Patrick Dupond. Nel 1988 è tornato a Firenze come consulente artistico, e successivamente direttore, della compagnia, che nell’occasione prese il nome di MaggioDanza. L’avrebbe portata ai vertici della danza italiana, costruendo un repertorio ricco e variato con l'accostare, a balletti dell'800 e a classici del ’900, titoli di autori contemporanei di prestigio, quali Tudor, e sue stesse creazioni, tra cui Cenerentola (1991), Coppelia (1992), La Ronde (1995). Rientrato a Parigi nel 1995 ha rivestito l'incarico di maître repetiteur.


LA SCHEDA APPROFONDITA. Ballerino, maître de ballet e coreografo russo, dopo la sua formazione avvenuta presso la Scuola di Ballo del Bolshoi a Mosca, Poliakov è entrato nel Balletto dell’Opera di Novosibirsk, danzandovi come primo ballerino. Abbandonata ben presto la carriera di danzatore, si è dedicato con successo all’insegnamento, tornando in veste di docente nella Scuola del Bolshoi. Nel 1976 si è trasferito in Italia, dove ha svolto la parte preponderante della carriera, lasciando un’importante eredità grazie alle sue grandi doti di maître de ballet e di ricostruttore dei balletti del repertorio.

In Italia ha iniziato la sua attività di maître de ballet e coreografo alla Fenice di Venezia, dove tra altre cose ha prodotto una sua versione della Francesca da Rimini e una di Giselle, portata al successo da Elisabetta Terabust e da Rudolf Nureyev. Da questo momento è iniziata una lunga collaborazione tra Polyakov e il grande ballerino tartaro, il quale gli avrebbe affidato la ricostruzione di parecchie sue versioni dei classici ottocenteschi.
Nel 1978 Polyakov ha assunto l’incarico di maître al Teatro Comunale di Firenze. E’ col suo arrivo che è iniziata un’ascesa del corpo di ballo del teatro fiorentino, la Compagnia di Ballo del Maggio Musicale Fiorentino, che sarebbe culminata con la fortunatissima versione di Schiaccianoci del 1983 da lui firmata e più volte ripresa negli anni a venire. In questi anni il maestro ha consolidato ed ampliato il repertorio ottocentesco della compagnia riproponendo anche altri grandi classici. Tra questi, si ricorda la ripresa de Le Nozze d’Aurora e di Giselle, che a Firenze ha visto interprerti prestigiosi: da Ghislaine Thesmar a Carla Fracci, da Sylvie Guillem a Florence Clerc, da Rudolf Nureyev a Gheorge Jancu. Oltre alle sue versioni di titoli del repertorio, a Firenze Poliakov ha messo in scena alcune sue coreografie completamente nuove, quali Tema con variazioni, Andante pomeridiano, Rideau réversible, Computer Valzer, Le baiser de la fée. Oltre agli ospiti prestigiosi appena sopra citati per i suoi spettacoli riuscì a invitare artisti del calibro di Fonteyn, Plisetskaja, Makarova, Maximova, Terabust, Vassiliev, Baryshnikov, Bortoluzzi.
Negli anni ‘80 ha collaborato come coreografo anche con il Collettivo Danza Contemporanea di Firenze, per il quale ha creato Correspondance nel 1982, con il Balletto di Toscana, proponendo i suoi balletti Percorsi di una passeggiata e Sintonie, e con il Teatro dell'Opera di Roma allestendo nel 1982 a Caracalla la sua versione de Il Lago dei cigni, che sarebbe stata ripresa a Firenze un decennio dopo.
Quando Nureyev divenne direttore del Balletto dell’Opéra nel 1983, lo volle al suo fianco come maître e, all’arrivo di Patrick Dupond, Polyakov gli fu affiancato nella direzione. Sempre a Parigi ha partecipato al Ballet du Louvre. Nel 1988 Polyakov ritornò quale responsabile artistico al Corpo di Ballo del Maggio Musicale Fiorentino, che da quel momento prese il nome di MaggioDanza. Dal 1992 al 1998 ne avrebbe assunto la direzione artistica. Per esso ha creato numerosi altri titoli, tra i quali si ricordano La Signora delle camelie, Follia, una versione trasportata negli anni Cinquanta con una rediviva Marilyn Monroe di Cenerentola su musica di Prokofiev del 1991 e Melodramma l’anno successivo. Sempre in quell’anno, il 1992, ha realizzato per MaggioDanza la sua versione di Coppélia con un nuovo allestimento scenico di grande successo, firmato dal pittore spagnolo Sigfrido Martin Begué, che ebbe per protagonisti Florence Clerc ed Eric Vu-An. Nel 1995 creò La Ronde, ispirato al racconto di Schnitzler e su musica di Matteo d'Amico, che verrà più volte ripreso da MaggioDanza negli anni a venire. Oltre a proporre sue coreografie, ha arricchito il repertorio di Maggio-Danza con importanti titoli di prestigiosi coreografi contemporanei, quali il Romeo e Giulietta di Rudi van Dantzig e alcuni celebri titoli di Antony Tudor.
Nel 1995 ha lasciato la direzione artistica di MaggioDanza per tornare a Parigi come maître de ballet all'Opéra. Nel corso della sua carriera ha proposto sue creazioni e ricostruito i classici anche a Vienna, Londra, Stoccolma, New York, Pechino, in Nuova Zelanda e in Australia.

Nelle immagini
- Evgheni Polyakov con Maguy Marin, Marie Claude Pietragalla e Kader Belarbi in sala
- Letizia Giuliani e Roberto bolle ne Lo Schiaccianoci di Polyakov





ID=1373
11/10/2006
Marino Palleschi leggi gli articoli di Marinoinvia questo articolo ad un amicoStampa questo articoloCondividi su Facebook




cerca nel giornale  

scrivici - pubblicità - la redazione - i numeri della Community - disclaimer - regolamento della Community   
  Balletto.net Snc Tutti i diritti riservati  P.IVA 04097780961