torna all'Home page
Ballet Class
Una nuova rivoluzionaria app per il tuo iPhone
Un nuovo prodotto di Balletto.net
login

lo shop di danza
Scarpa da punta Sansha RECITAL € 42.00

ballerini: Cullum


Lisa-Maree Cullum - Nuova Zelanda 1973

Lisa-Maree Cullum nasce in Nuova Zelanda ed è qui che comincia la sua formazione artistica. Ancora giovanissima, a 14 anni, si trasferisce a Sidney dove prosegue gli studi sotto la guida di Tanya Pearson.
Poco tempo dopo, nel 1988, comincia ad emergere nel contesto dei concorsi internazionali di danza: ha 15 anni quando vince la medaglia d'oro al Concorso internazionale Adeline Genée a Londra e il Prix de Lausanne.
E' proprio in seguito al Prix de Lausanne che Cullum si trasferisce a Monte Carlo per un anno e mezzo dove prosegue gli studi di danza presso l'Accademia Princess Grace sotto la guida della maestra Marika Besobrasova.

La sua carriera professionale ha inizio a 17 anni all'English National Ballet, esibendosi col quale viene notata da Peter Schaufuβ, Direttore del Balletto alla Deutsche Oper di Berlino, il quale un anno più tardi, nel 1991, la invita ad unirsi alla sua compagnia. Trascorrono solo due mesi dal suo arrivo e Cullum debutta nel ruolo di Giselle che lo stesso Schaufuβ ha creato su di lei. Viene dunque nominata prima ballerina.
Nel 1998, debuttando con Fearuful Symmetries, si trasferisce a Monaco al Bayerische Staatsballet, dove danza tuttora, con il titolo di étoile.

Il repertorio di Cullum è molto vasto ed include tutti i principali ruoli classici e numerose creazioni moderne e contemporanee. Il trasferimento a Monaco coincide infatti con il suo debutto in numerosi ruoli: subito dopo il suo ingresso nel Bayerische Staatsballet nel 1998 interpreta il ruolo di Olga in Onegin e nel novembre dello stesso anno danza per la prima volta il ruolo di Nikija nella Bayadère. Solo pochi giorni più tardi, in occasione del primo spettacolo della Compagnia sotto la direzione di Ivan Liskas, si esibisce nel ruolo di Tersicore in Apollo di Balanchine e in Artifact II di Forsythe. Altro grande debutto è quello che segue nel mese di dicembre nel ruolo di Louise nello Schiaccianoci di Neumeier. Nel 1999 crea il ruolo della Vergine Maria nell'Emma B di Jean Grand-Maitre.
Oltre allo Schiaccianoci, innumerevoli sono i balletti di Neumeier che la vedono protagonista, tra questi Die Kameliendame nel ruolo di Manon e Prudence nonchè in quello di Marguerite dalla stagione 2003/2004, Sogno di una notte di mezza estate nel ruolo di Titania, A Cinderella Story nella parte di una delle due sorellastre. Danza inoltre nei balletti di Cranko interpretando Julia, in Romeo e Giulietta, e Katharina in Der Widerspenstigen Zähmtung.
Tra i principali ruoli del repertorio classico, Cullum interpreta Giselle, Odile/Odette nel Lago dei cigni, Tatiana in Onegin, Kitri in Don Chisciotte, fino ad acquisire in repertorio il ruolo di Aurora nella Bella addormentata nel bosco di Petipa/Liška nella stagione 2003/2004.
Ha inoltre danzato In the Night di Jerome Robbins ed interpretato il ruolo principale ne L'histoire de Manon, di MacMillan. E' stata protagonista di numerosi balletti di Balanchine, oltre al già citato Apollo, I quattro temperamenti, Concerto Barocco, Who cares?, Bramhs-Schoenberg Quartett, Agon e, dalla scorsa stagione Sylvia Pas de deux.
Rientrano poi nel suo repertorio numerosi balletti di Forsythe: oltre ad Artifact II interpreta The second detail e Limb's Theorem, quest'ultimo acquisito nella stagione 2004/2005.
Tra le sue più recenti acquisizioni è d'uopo ricordare Bella figura di Kylián nella stagione 2003/2004 e, nella stagione successiva, Two di Hans van Manen .

Tra i riconoscimenti di cui è stata insignita, si ricordano nel 1995 il Premio Leonide Massine di Positano, il premio AZ Stern del 1998 come miglior danzatrice dell'anno e, con la stessa motivazione, l'attribuzione nel 2002 del premio Danza e Danza per la sua interpretazione della Bella addormentata nel bosco al Balletto dell'Opera di Roma.

Cullum è spesso ospite presso compagnie di balletto internazionali, tra queste il Teatro Mariinkskj di San Pietroburgo, il Balletto Reale Danese, il Balletto Reale della Nuova Zelanda, l'Imperial Ballet di Mosca.
Il suo debutto con la Compagnia di Balletto del Teatro alla Scala avviene al Teatro degli Arcimboldi nel dicembre 2002 in coppia con Roberto Bolle nello Schiaccianoci di Nureyev. Nello stesso mese di dicembre e nello stesso teatro, Cullum si esibisce, nuovamente in coppia con Roberto Bolle, in occasione del Gala Nureyev organizzato dal Teatro alla Scala. Nel dicembre 2006 lo Schiaccianoci di Nureyev, ancora una volta a fianco di Roberto Bolle, ha segnato il debutto di Cullum al Piermarini.


Nelle immagini: un ritratto di Lisa-Maree Cullum ©Wilfried Hösl e una sua interpretazione della scena della pazzia in Giselle ©Mats Bäcker.





ID=1458
16/12/2006
Alessandra Feller leggi gli articoli di BarneyPinvia questo articolo ad un amicoStampa questo articoloCondividi su Facebook




cerca nel giornale  

scrivici - pubblicità - la redazione - i numeri della Community - disclaimer - regolamento della Community   
  Balletto.net Snc Tutti i diritti riservati  P.IVA 04097780961