torna all'Home page
Ballet Class
Una nuova rivoluzionaria app per il tuo iPhone
Un nuovo prodotto di Balletto.net
login

lo shop di danza
Mezza Punta tela Reart € 14.50

danza & medicina: Dottore, mi fa male l’anca!


A cura di Walter Albisetti e Omar De Bartolomeo



Questa è un'espressione usata di sovente dai ballerini e dalle ballerine, ma spesso in modo impreciso. Essi infatti lamentano dolore o più spesso "fastidio" nell'esecuzione di alcuni tipici movimenti, soprattutto se in en-dehors. Lamentandosi di questi sintomi, si portano la mano sulla regione laterale della coscia, in alto, al passaggio tra bacino e radice esterna della coscia (Figura 1).
L'anca, o articolazione coxo-femorale, in quanto costituita da acetabolo e testa del femore, è un'articolazione profonda, posta a livello del Triangolo di Scarpa, proprio dove è palpabile l'impulso dellìarteria femorale (figura 2). Una patologia a carico dell’anca, quindi , si proietterà in prossimità della regione inguinale, alla piega della coscia potremmo dire.
L’anca è l'articolazione più grande del corpo, caratterizzata dalla presenza di due capi articolari a forma sferica, concava e convessa, piuttosto congruenti, e rinforzata da una robusta capsula articolare. Essa è circondata, in profondità, da brevi muscoli a funzione pressoché extrarotatrice, muscoli che garantiscono i movimenti in en-dehors. Più superficialmente, l'anca è dotata di grosse masse muscolari utili nei movimenti di flesso-estensione e abduzione-adduzione.
L'anca è soggetta a grosse forze di pressione, soprattutto quando il peso del ballerino/a è sostenuto da un solo arto. Se a questo si aggiunge la particolare conformazione muscolo-scheletrica del ballerino, o l'esecuzione dei fondamentali con errori tecnici e/o posture incongrue, è chiaro come l’anca (così come altre articolazioni o unità mio-tendinee) possano subire effetti deleteri. Talora la particolare conformazione dell’articolazione è resposbabile del dolore o della limitazione funzionale.

Nel caso dell'anca, si osserva che di sovente sindromi dolorose a carico di questa articolazione siano associate a scarso en-dehors, eccessiva antiversione del collo femorale, collo femorale valgo. Queste condizioni incrementano gli stress mio-tendinei e capsulari a livello del gran trocantere, del piccolo trocantere e dell'articolazione stessa. Oltre al dolore tipico di una patologia tendinea (del muscolo piriforme, della muscolatura glutea, ecc), talora la ballerina riferisce la presenza di uno "strano rumore" ai movimenti, solo a determinati movimenti. Il medico, dopo la vista, riuscirà a definire la presenza di "CLICK" o di "SNAP".
Il CLICK anteriore viene provocato dal tendine dell’ileopoas, quando questo attraversa la parte anteriore della capsula articolare dell'anca. Quando l'anca passa dalla flesso-abduzione alla prima posizione, è possibile riprodurre il click al tatto e, talora, esso è anche udibile. Il click è palpabile a livello del Triangolo di Scarpa, proprio dove si proietta sulla cute la testa femorale, e per questo viene definito "click anteriore". Il click non è una patologia! Non è invalidante! Può arrecare fastidio durante i movimenti di flesso-estensione e al passaggio dalla posizione neutra all'en-dehors, ma non è causa di astensione dalla danza. Utile è un corretto programma di stretching ed esercizi di mobilità articolare, nonché correggere eventuali atteggiamenti scorretti per la pratica della danza. Il termine "SNAP", o in italiano "anca a scatto", è una sensazione di "scatto" a livello del gran trocantere, dove la bandeletta ileotibiale passa sopra a questa prominenze ossea. Questa può essere provocata da fattori anatomici (eccessiva sporgenza del gran trocantere) o da fattori meccanici: muscolatura abduttori non adeguatamente allenata da parte del ballerino, en-dehors scarso, tensione eccessiva del muscolo tensore della fascia lata, scorretto aplomb del ginocchio rispetto all’anca (figura 3).
Lo scatto è palpabile e, talora, anche udibile, a livello del gran trocantere, e la sensazione lamentata è quella che "l'anca stia andando fuori". Tipicamente, lo scatto è evocabile durante l’esecuzione di grand plié o rond de jambe. Il trattamento consiste in esercizi di stretching, massaggi, migliorare la mobilità articolare, correggere errori tecnici.
Altra casua di dolore a livello dell'anca può derivare dall'infammazione di una delle numerose borse di cui essa e dotata. La borsa maggiormente interessata è quella posta tra gran trocantere e bandeletta ileotibiale. L'infiammazione di questa borsa determina dolore locale o poco dietro rispetto al punto in cui si palpa in gran trocantere. Il dolore aumenta atterrando da un salto, durante l’esecuzione dei rond de jambe o altri fondamentali in cui si fa uso del muscolo tensore della fascia lata. Il trattamento consiste in adeguati esercizi di stretching, massaggi, correzioni della postura del ballerino/a e, eventualmente, della tecnica. Altra borsa sede di infiammazzione è quella posta tra casplua articolare e tendine dell'ileopsoas. Il dolore ha sede inguinale. Il trattamento è il medesimo.


ID=517
19/6/2005
leggi gli articoli di webmasterinvia questo articolo ad un amicoStampa questo articoloCondividi su Facebook




cerca nel giornale  

scrivici - pubblicità - la redazione - i numeri della Community - disclaimer - regolamento della Community   
  Balletto.net Snc Tutti i diritti riservati  P.IVA 04097780961