torna all'Home page
Ballet Class
Una nuova rivoluzionaria app per il tuo iPhone
Un nuovo prodotto di Balletto.net
login

lo shop di danza
Scarpa da punta REART con una lamina di ferro € 53.00

trame: Presages, les


13 APRILE 1933
THEATRE DE MONTE CARLO - Ballets Russes de Monte Carlo
balletto in quattro parti
libr. e cor. Leonide Massine; mus. Tchaikovsky, scene e costumi André Masson



Con questo balletto, sulla Quinta Sinfonia di Tchaikovsky, Massine inaugura la serie di creazioni note come balletti sinfonici. Questi mirano a trasferire le suggestioni della musica sinfonica in pura danza, ispirata alla sola musica interpretata come espressione di un tema astratto quale l'amore o il destino.

Les Presages, imperniato sulla lotta dell'Uomo col Destino, coglie quattro aspetti della vita.
Parte I. Azione, una ballerina, interpreta un assolo dalle pose ispirate alle posture di una statua classica, sulle quali è innestata una gestualità in continua evoluzione: le linee arrotondate delle braccia si alternano a scatti rapidi e improvvisi delle medesime, per poi immobilizzarsi in un'assoluta rigidita. In contrasto è il delicato lavoro di punte. La danza di Azione prosegue contro una sorta di fondale in movimento formato da gruppi di danzatori. L'alternarsi nell'Azione di movimenti di potenza a passaggi morbidi rappresenta la vita coni suoi svaghi, le sue tentazioni e le sue aspirazioni.
Parte II. Passione. Entra una coppia, che rappresenta l'amore in conflitto con la più bassa passione: presto la loro estasi è interrotta dalla sinistra figura del Destino, simile a un grottesco vampiro. La bellezza dell'amore è in serio pericolo, ma finirà col prevalere.
Parte III. La Frivolezza, interpretata da una ballerina, è impegnata in una danza vivace e, per un momento, il Destino viene scordato. Il corpo di ballo conclude il quadro con un'immagine surreale che suggerisce il volo di uccelli giganteschi. L'effetto è creato dai corpi inarcati e dalle tuniche svolazzanti di una serie di ballerine sollevate da uomini allineati parallelamente al pubblico.
Parte IV. La Guerra. E' la rappresentazione stilizzata della guerra; il Destino, inteso come genio del male, spinge il genere umano alla distruzione. Le stesse donne, pur volendo trattenere i loro uomini, sono gradualmente tentate dal clamore marziale; alla fine prevale la ragione e gli eroi celebrano la loro vittoria sullo spirito maligno della guerra.

Il balletto si svolge contro un semplice fondale coloratissimo, dove André Masson, in un disegno ossessivamente dominato da linee curve, ha mescolato una maschera dall'aspetto sinistro, stelle cadenti e lingue di fuoco. Costumi un po' angoscianti completano una messa in scena surrealista.

Nelle immagini:
André Masson, bozzetto per il sipario di Les Présages
Les Présages, foto di scena, Photo Raul Barba, Monte Carlo


ID=770
8/11/2002
Marino Palleschi leggi gli articoli di Marinoinvia questo articolo ad un amicoStampa questo articoloCondividi su Facebook




cerca nel giornale  

scrivici - pubblicità - la redazione - i numeri della Community - disclaimer - regolamento della Community   
  Balletto.net Snc Tutti i diritti riservati  P.IVA 04097780961