torna all'Home page
Ballet Class
Una nuova rivoluzionaria app per il tuo iPhone
Un nuovo prodotto di Balletto.net
login

lo shop di danza
Scarpa da punta Capezio GLISSE'MS € 64.00

trame: Union Pacific


6 LUGLIO 1934
balletto in quattro scene
cor. Leonide Massine; mus. Nicolas Nabokoff su canzoni folk del 1860


Il balletto ricorda la costruzione della Union Pacific, la prima linea ferroviaria transcontinentale statunitense, costruita in due sezioni e finanziata da due gruppi rivali di capitalisti, che avevano ingaggiato gli uni una squadra di Irlandesi per costrurire la sezione da est a ovest, gli altri una squadra di operai cinesi per la sezione da ovest ad est. I due campi erano seguiti da saloons itineranti improvvisati sotto tende mobili, dove numerose bellezze intrattenevano i lavoratori. Come le due sezioni di ferrovia si avvicinarono, iniziarono le rivalità tra i due gruppi di operai, con scontri e risse.

La prima scena è dedicata ai lavoratori Irlandesi, mentre la seconda sposta l'azione nel campo dei cinesi. Nelle vicinanze stazionano le ragazze dei saloon itineranti, tra le quali una certa Lady Gay, che lavora nella Big Tent. Costei arriva nel campo dei cinesi e comincia a civettare col sorvegliante, mentre il lavoro viene interrotto.

La terza scena svolge nel saloon la Big Tent, organizzato con una zona per le scommesse e una per gli spettacoli delle ragazze. Mentre queste bevono con gli operai di entrambe le sezioni, danzano prima un gruppo di messicani e, poi, gli scommettitori. Entra Lady Gay accompagnata dal sorvegliante dei lavoratori cinesi, destando la gelosia di quello dell'altro gruppo. Il sorvegliante degli Irlandesi si avvicina alla coppia, ma Lady Gay continua a preferire il suo accomagnatore e balla con lui. I due sorveglianti vengono alle mani, la contesa degenera e scoppia una rissa da saloon.

L'episodio finale è dedicato all'incontro delle due sezioni della ferrovia e al suo completamento. L'ostilità tra i due gruppi di lavoratori, scatenatasi nella Big Tent, diventa rivalità sul lavoro e spinge ciascun gruppo a cercare di far meglio dell'altro. La tratta e' completata, il telegrafo trasmette "D-O-N-E", la nazione celebra suonando le campane a festa, si scambiano vive congratulazioni tra le due parti e non manca la foto ricordo che riunisce capitalisti, operai, ragazze, indiani e messicani.

La coreografia è piena di passaggi vivaci, ma l'effetto generale avvicina il pezzo più a una commedia musicale che a un balletto.

Nell'immagine: Union Pacific, foto di scena


ID=779
8/11/2002
Marino Palleschi leggi gli articoli di Marinoinvia questo articolo ad un amicoStampa questo articoloCondividi su Facebook




cerca nel giornale  

scrivici - pubblicità - la redazione - i numeri della Community - disclaimer - regolamento della Community   
  Balletto.net Snc Tutti i diritti riservati  P.IVA 04097780961