torna all'Home page
Ballet Class
Una nuova rivoluzionaria app per il tuo iPhone
Un nuovo prodotto di Balletto.net
login

lo shop di danza
Thera-band € 16.00
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
Z

B

    ...

    trame: Nobilissima visione


    (o SAINT FRANCIS)
    21 LUGLIO 1938
    THEATRE ROYAL, DRURY LANE, LONDRA
    balletto in un atto, cinque scene
    cor. Leonide Massine; mus. Paul Hindemith


    Scena 1. Nella casa di Pietro Bernadone, un ricco mercante di Assisi, il figlio Francesco chiacchiera con gli amici mentre il padre mostra ad alcuni mercanti i propri tessuti. Questi, arrivati da terre lontane, stimolano in Francesco la voglia di viaggiare e di vivere nuove avventure. Entrano dei mendicanti chiedendo elemosina, e il giovane fa per cacciarli quando, mosso a compassione da uno di loro, si ravvede e gli regala qualcosa.
    Giunge un Cavaliere coi suoi due scudieri, e Francesco, vedendo in lui la possibilità di diventare un eroe, di viaggiare, e di tuffarsi in mille avventure, decide di mettersi al suo servizio.

    Scena 2. Lontano da casa, Francesco apprende l'arte della guerra e l'uso delle armi. Mentre si esercita con gli altri soldati arriva un ordine da parte del Cavaliere: assaltare un treno che sta passando per depredarne i passeggeri. Il Cavaliere vede una facile opportunità di far profitto, ma Francesco, nel vedere i suoi commilitoni aggredire altri uomini, rubare i beni altrui, e rapire donne indifese, resta sconvolto e abbandona i compagni e i sogni di gloria.
    Spogliatosi della divisa militare, si incammina da solo alla ricerca di un posto dove potersi ritirare in meditazione. Durante un momento di preghiera, gli appaiono i tre spiriti della Povertà, della Castità, e dell'Obbedienza. Egli non se ne accorge subito, e, mentre Castità ed Obbedienza svaniscono, Povertà rimane al suo fianco fin quando viene vista.

    Scena 3. Francesco fa ritorno a casa, ed in suo onore il padre organizza una grande festa. Vengono serviti ricchi manicaretti e tutti danzano in un clima di generale allegria. Gli amici di Francesco notano che egli non è più il ragazzo spensierato e sognatore che conoscevano, e cercano di coinvolgerlo nei festeggiamenti per distrarlo dal suo atteggiamento serioso. Ma Francesco rimane assorto, sembra non partecipare all'euforia del gruppo. All'improvviso la sua attenzione viene rapita da un gruppo di mendicanti, che, nell'intento di elemosinare i resti di quel lauto banchetto, fanno ingresso nella casa di Bernadone. Francesco gli si fa incontro, e gli offre ricchi piatti e fini bevande. Questo muove l'ira del padre, che si scaglia contro il giovane rimproverandolo per la sua eccessiva generosità. Francesco allora decide di abbandonare le ricchezze familiari, la propria casa, e di mettersi in viaggio peregrinando da uomo povero.

    Scena 4. Francesco si sente un uomo nuovo, rapito da un'estasi mistica che lo rinvigorisce di nuovi stimoli e principi. Nel suo peregrinare si imbatte in un gruppo di contadini in pericolo: un'aggressiva volpe sembra volerli sbranare. Riesce col suo intervento a salvarli, e scopre che tre di questi altri non sono che i suoi vecchi amici, spogliatisi anch'essi delle loro ricchezze grazie al suo esempio. Da questo momento essi lo seguono come discepoli, e cercano di riverirlo con attenzioni che spesso Francesco rifiuta, perché in disaccordo col suo nuovo stile di vita. Una notte, mentre Francesco dorme, i discepoli cercano di difendere il suo riposo allontanando Povertà, che era apparsa per incontrare il proprio devoto. Francesco si sveglia, la accoglie, e la sposa. Con pane ed acqua, i presenti mangiano insieme, alla tavola dei festeggiati.

    Scena 5. Monaci e suore arrivano in gruppo per essere ricevuti da Francesco, e per lui eseguono una danza. Tra le figure coreografiche che lo circondano, Povertà prende Francesco, e lo conduce sulla cima delle rocce che fanno da sfondo. I tre amici-discepoli, le suore ed i monaci, rimangono al cospetto della Sua ascesa.


    nelle immagini: Massine nel ruolo di Francesco; un momento delle prove (danza finale delle suore)


    ID=799
    24/11/2005
    Andrea Boi leggi gli articoli di andyinvia questo articolo ad un amicoStampa questo articoloCondividi su Facebook




    cerca nel giornale  

    scrivici - pubblicità - la redazione - i numeri della Community - disclaimer - regolamento della Community   
      Balletto.net Snc Tutti i diritti riservati  P.IVA 04097780961