Home

16 anni fa: cerimonia in onore di Rudolf Nureyev

12 Gen
2009
00:00
Contenuto proposto dagli utenti
Articoli del vecchio sito

Le esequie di Rudolf Nureyev ebbero luogo a Parigi la mattina del 12 gennaio 1993, sei giorni dopo la sua morte. Il giorno prima scrisse Giampiero Martinotti su Repubblica: “E’ una folla silenziosa e commossa quella che sale il grande scalone centrale dell’Opéra-Garnier. E’ composta dagli ammiratori di Rudolf Nureyev, venuti in gran numero a rendere omaggio al mitico ballerino russo, scomparso mercoledì. In una saletta del foyer c’è una grande foto in bianco e nero con accanto quattro registri, sui quali si accumulano gli omaggi degli appassionati del balletto.
La cerimonia ufficiale invece fu strettamente privata, da cui furono esclusi stampa e media con l’eccezione di Radio France Internationale.

Scrisse lo stesso inviato di Repubblica: “La bara viene portata nel foyer del teatro e deposta in cima allo scalone di marmo che conduce in platea. Davanti ad essa viene posato un cuscino con le decorazioni, la croce di cavaliere della Legion d’Onore ed il collare di Commendatore delle Arti e delle Lettere. I ragazzini della scuola di ballo dell’Opéra, schierati lungo i gradini, fanno ala, i danzatori del teatro hanno preso posto sui due bracci laterali della scalinata, un migliaio di invitati si accalcano alle balaustre affacciate sul foyer.

Ogni gradino della rampa centrale aveva ai lati un cestino di crisantemi bianchi.
Durante la cerimonia, della durata di 45 minuti, i brani musicali eseguiti dal vivo da un’orchestra d’archi diretta da Jérome Pillement si alternarono a letture di poesie con il seguente ordine:


1) Johann Sebastian Bach: L’arte della Fuga – Fuga n. 1
2) Alexandre Puskin: Eugenio Onegin – Capitolo 1, strofe da 47 a 50 lette da Ninel Kurgapkina
3) Lord Byron: Manfred – Atto I, scena 2 letta da Jonathan Storey
4) Johann Sebastain Bach: Arioso per flauto e orchestra d’archi
5) Michelangelo: Rime lette da Ezio Frigerio
6) Johann Wolfgang von Goethe: Il secondo Faust – Atto V letto da Waldemark Kamer
7) Arthur Rimbaud: Illuminations – Génie letta da Patrice Chéreau
8) Piotr Ilich Ciaikovsky : Quartetto n. 1, Andante cantabile
9) Discorso di Jack Lang, ministro dell’Educazione e della Cultura
10) Johann Sebastian Bach: L’arte della Fuga – Fuga n. 13

In chiusura, mentre la bara ridiscendeva gli scalini, portata a spalla da Jean Guizerix, Charles Jude, Manuel Legris, Kader Belarbi, Wilfried Romoli e Francis Malovik, veniva diffusa la registrazione dei “Canti di un giovane errante” di Mahler nell’interpretazione di Jessie Norman.

Nello stesso giorno nel mare intorno all’isola Li Galli, di proprietà del defunto, i pescatori e gli abitanti di Positano gli resero omaggio gettando fiori in acqua.

Per leggere i testi citati nell’articolo: www.nureyev.org/rudolf-nureyev-grave-poems/



Susanna Sabato
Condividi: 
×

Ti serve aiuto?
Consulta la Guida utente o Contattaci!

Accedi

User menu