AdSense Lead

Teatro di Pisa

  • Il Balletto del Sud ne Lo Schiaccianoci di Fredy Franzutti
    Il Balletto del Sud ne Lo Schiaccianoci di Fredy Franzutti
  • Lo Schiaccianoci del Balletto del Sud © Fabio Serino
    Lo Schiaccianoci del Balletto del Sud © Fabio Serino
  • VON di Daniele Albanese © Andrea Macchia
    VON di Daniele Albanese © Andrea Macchia
  • Francesco Colaleo, Maxime Freixas e Francesca Ugolini in Beviamoci su_no game
    Francesco Colaleo, Maxime Freixas e Francesca Ugolini in Beviamoci su_no game © Christian Di Egidio

Teatro di Pisa

Al via il 21 dicembre la nuova stagione

Lo Schiaccianoci del Balletto del Sud è il titolo scelto per inaugurare la stagione di danza del teatro pisano: sette appuntamenti fra classico e contemporaneo

Ideata dal direttore artistico Silvano Patacca, con la Fondazione Toscana Spettacolo, la stagione 2017-2018 del Teatro di Pisa si articola in sette appuntamenti che spaziano dal repertorio classico ai titoli contemporanei, in scena da dicembre ad aprile al Teatro Verdi e nella Chiesa di Sant’Andrea.

Ad aprire la stagione, giovedì 21 dicembre alle ore 21.00, è il Balletto del Sud di Fredy Franzutti con Lo Schiaccianoci, acclamata versione di uno dei balletti più amati dal pubblico che, con le sue calde atmosfere familiari, regala agli spettatori un assaggio del Natale imminente. La musica di Tchaikovsky è eseguita dall’Orchestra di Stato Ungherese Alba Regia Symphonic Orchestra diretta da Árpád Nagy.

Il 6 gennaio 2018 il Teatro Verdi ospita OFFLINE in tempo reale, concerto-spettacolo che unisce tre eccellenze italiane pronte a mescolare i loro diversi linguaggi: parola, musica e gesto. Le canzoni della reggae band Africa Unite, in una elaborazione per quintetto d’archi a cura di Architorti, dialogano con le coreografie di Michele Merola per la MM Contemporary Dance Company e con i “cloni virtuali” proiettati sullo schermo. Venerdì 16 febbraio lo Spellbound Contemporary Ballet di Mauro Astolfi presenta Rossini Ouvertures, spettacolo inserito nel programma delle celebrazioni per i 150 anni dalla morte del compositore pesarese in cui il coreografo si lascia ispirare e tenta di tradurre in danza la musica – da lui stesso definita “estrema” – di Rossini.

Giovedì 15 marzo Virgilio Sieni presenta la sua ultima creazione Petruska, su musiche di Stravinsky, dedicata al personaggio della tradizione russa, dal corpo di segatura e dalla testa di legno, che prende vita e riesce a provare dei sentimenti. La stagione si chiude, sabato 7 aprile, con la imPerfect Dancers Company, compagnia residente al Teatro Verdi che presenta in prima nazionale la sua ultima creazione, Empty Floor, spettacolo ideato da Walter Matteini e Ina Broeckx. Scrive Walter Matteini: “Il processo creativo non seguirà una storia bensì sarà guidato dalla sensazione di vuoto, di caduta. L’assenza di una superficie su cui muovere i propri passi darà spazio a diverse sperimentazioni, dall’assenza di peso alla consapevolezza dello stesso”.

Due gli appuntamenti ospitati nella Chiesa di Sant’Andrea, “contenitore” che accoglie le idee di giovani coreografi nell’ambito delle serate promosse dal network Anticorpi XL, di cui la Fondazione Teatro di Pisa e Fondazione Toscana Spettacolo sono partner. Mercoledì 7 febbraio, Daniele Albanese presenta VON, spettacolo frutto di un lungo processo creativo che indaga le zone di confine tra ciò che è chiaro e leggibile e ciò che è oscuro e misterioso, gli interstizi originati dalla luce stroboscopica. È un viaggio – come hanno raccontato gli interpreti Marta Ciappina e Giulio Petrucci in occasione del festival Exister a Milano – in un immaginario torbido, inafferrabile. Uno spettacolo potente, sottolineato in particolare dall’energica danza dell’ultimo assolo di Albanese, in fragile equilibrio tra macrostrutture e microstrutture, tra forze opposte. Uno spettacolo che, nella dinamica circolare che lo caratterizza, non ha epilogo, lascia al pubblico una domanda senza risposta.

Giovedì 1 marzo, tre giovani artisti presenteranno le loro recenti creazioni nell’ambito della SERATA EXPLO, organizzata dal network Anticorpi XL. In scena Andrea Costanzo Martini in What Happened in Torino, una continua lotta tra il desiderio di essere osservato e l’angoscia dell’essere puro oggetto-merce; Francesco Colaleo, Maxime Freixas e Francesca Ugolini in Beviamoci su_no game, coreografia che affronta, con ironia, il difficile tema della dipendenza dall’alcool, dal gioco e dalle relazioni interpersonali; Mattia Russo e Antonio de Rosa in Yellow Place, racconto della natura di un amore tutto al maschile.

Sono aperte le prevendite: biglietti da 5,00 a 20,00 euro (tel. 050 941111).

  • Lo Schiaccianoci del Balletto del Sud
    Lo Schiaccianoci del Balletto del Sud © Fabio Serino