Home

Chris Haring e B.MOTION

Prosegue Operaestate Festival

Sabato 18 agosto, il Chiostro del Museo Civico di Bassano del Grappa ospita la prima nazionale di Foreign Tongues di Chris Haring con il collettivo Liquid Loft

17 Ago
2018
10:37
Testata giornalistica online
Autore: 

Balletto.net
Registrazione Tribunale di Milano n. 263 del 07/09/2017
Direttore responsabile: Elisabetta Agrati 
Viale Regina Margherita 43, 20122 Milano (Italy) | P.IVA 04097780961

Prosegue la 38esima edizione di Operaestate, festival diffuso promosso dal Comune di Bassano, insieme con altri trentacinque comuni della Pedemontana Veneta, che quest’anno riflette sul tema “Dei conflitti e delle civiltà”. Sabato 18 agosto alle ore 21.00, il Chiostro del Museo Civico di Bassano del Grappa ospita la prima nazionale di Foreign Tongues, l’ultima creazione del coreografo Chris Haring per il collettivo Liquid Loft.

In un mondo dominato dalle metropoli multiculturali, questa creazione mette al centro il linguaggio verbale, chiedendosi come venga usato, interpretato, quali siano i problemi di comunicazione che interessano la società di oggi. Per fare questo, Chris Haring è partito da registrazioni vocali raccolte in molte città d’Europa, tra cui Bassano del Grappa, con un’attenzione particolare ai dialetti, alle lingue regionali e minoritarie, o in via di estinzione, come l’occitano, il gaelico o il catalano.

Queste lingue sono trasformate in sequenze di movimento, basate sulle loro dinamiche, sulle enfasi e sui suoni, sono “tradotte” attraverso il corpo, interpretate attraverso i gesti, per restituire una nuova forma di comunicazione che supera il suo contenuto.

Operaestate prosegue, poi, con B.MOTION, un vero festival nel festival dedicato alla ricerca e alle nuove tendenze della danza contemporanea, del teatro più innovativo e della musica. La sezione danza, dal 22 al 26 agosto, ospita nuove creazioni generate o selezionate da progetti europei e internazionali partecipati da Operaestate e dal Centro per la Scena Contemporanea, come quelle degli artisti Aerowaves, il Platform condiviso da istituzioni di trentaquattro Paesi dell’Europa geografica: Christos Papadopoulos, Filipe Lourenço, Ingrid Berger Myhre, Andrea Costanzo Martini.

Spazio anche per la più innovativa scena nazionale, con artisti sostenuti dalla Casa della Danza di Bassano: Camilla Monga, Chiara Bersani, Francesca Pennini/Collettivo Cinetico, Daniele Ninarello, Siro Guglielmi, Francesca Foscarini, Giorgia Nardin. Tanti i nomi che arrivano da ogni parte del mondo: Satchie Noro, Teita Iwabuchi, Ido Batash, Iris Erez, James Batchelor, Melanie Demers, Nora Chipaumire, Simone Aughterlony / Saša Božić / Petra Hrašćanec, Yaara Moses, Ari Teperberg.

Il calendario completo può essere consultato sul sito di Operaestate Festival.

Condividi: 
×

Ti serve aiuto?
Consulta la Guida utente o Contattaci!

Accedi

User menu