Saggio Spettacolo all’Opera di Roma

  • Saggio Spettacolo della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma © Yasuko Kageyama
  • Saggio Spettacolo della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma © Yasuko Kageyama

Saggio Spettacolo all’Opera di Roma

Con le coreografie di Paruccini, Astolfi e Delle Monache

Mercoledì 11 luglio, il Teatro Costanzi ospita il saggio degli allievi della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Laura Comi

Articolo inviato da: Redazione il 09/07/2018 - 19:30

Va in scena mercoledì 11 luglio alle 20.00 al Teatro Costanzi il Saggio Spettacolo della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma diretta da Laura Comi: arriva, finalmente, uno dei momenti più attesi dagli allievi, quello in cui potranno mostrare i risultati raggiunti. «Il Saggio Spettacolo rappresenta per gli allievi, le loro famiglie e la Scuola un evento molto significativo, di grande impegno», ha dichiarato la direttrice Laura Comi. «Potersi esprimere sul prestigioso palcoscenico del Costanzi rappresenta per loro una grande opportunità e uno stimolo sia dal punto di vista tecnico sia artistico».

Quest’anno, il saggio è stato affidato ai coreografi Manuel Paruccini, Mauro Astolfi e Alessandra Delle Monache che hanno ideato un programma ben variegato, che impegna gli allievi non solo sotto il profilo della tecnica e della qualità del movimento ma anche dell’interpretazione.

Manuel Paruccini propone Note allo specchio, su musiche di Franz Joseph Haydn, coreografia pensata per tutti gli allievi e che simboleggia il viaggio artistico che i ragazzi affrontano per diventare danzatori. In Se creo con te, su musiche di autori vari, Mauro Astolfi si è rivolto agli allievi dei corsi intermedi e superiori, proponendo loro un percorso alla scoperta di altri linguaggi corporei e coinvolgendoli nella creazione: il lavoro, infatti, è frutto di una riflessione condivisa in cui il coreografo ha invitato gli allievi ad analizzare i movimenti e a prendere maggiore consapevolezza di sé e del proprio modo di danzare.

Con Il Flauto Magico, Alessandra Delle Monache ha lavorato con gli allievi dei corsi intermedi e superiori ripercorrendo il cammino iniziatico del protagonista, Tamino, che diventa un percorso verso la saggezza, l’uguaglianza e la fraternità. La coreografia nasce sugli arrangiamenti musicali per soli strumenti dall’opera cantata e recitata di Wolfgang Amadeus Mozart su libretto del tedesco Emanuel Schikaneder.

Nell’allestimento del Teatro dell’Opera di Roma le scene del Saggio Spettacolo sono di Michele Della Cioppa, i costumi di Anna Biagiotti – realizzati per Note allo specchio e Se creo con te dalla Sartoria D’Inzillo Sweet Mode – e le luci di Agostino Angelini. La consulenza musicale è di Giuseppe Annese.