Home

Short Stories

Carolyn Carlson torna a Palermo

Dal 20 al 25 settembre il Teatro Massimo ospita la coreografa californiana con Short Stories, cinque coreografie in parte ricreate appositamente per il Corpo di Ballo palermitano

18 Set
2018
11:02
  • Burning con Won Won Myeong © Florent Drillon Adami
    Burning con Won Won Myeong © Florent Drillon Adami
  • Carolyn Carlson con il Corpo di Ballo del Teatro Massimo © Rosellina Garbo
    Carolyn Carlson con il Corpo di Ballo del Teatro Massimo © Rosellina Garbo
  • Il Corpo di Ballo del Teatro Massimo © Rosellina Garbo
    Il Corpo di Ballo del Teatro Massimo © Rosellina Garbo
Testata giornalistica online

Balletto.net
Registrazione Tribunale di Milano n. 263 del 07/09/2017
Direttore responsabile: Elisabetta Agrati 
Viale Regina Margherita 43, 20122 Milano (Italy) | P.IVA 04097780961

Debutta giovedì 20 settembre al Teatro Massimo di Palermo Short Stories della grande coreografa americana Carolyn Carlson: uno spettacolo che si articola in cinque coreografie in parte ricreate appositamente per il Corpo di Ballo palermitano.

Ad aprire la serata Wind Woman, un solo su senso del vento – soffio vitale della Terra ma anche di ogni essere umano – qui in una versione in prima assoluta con ballerini: a Céline Maufroid, danzatrice della Carolyn Carlson Company per cui fu creato il pezzo, si affiancano, infatti, i danzatori del Teatro Massimo.

Il Corpo di Ballo torna in scena per Evidence che vede la proiezione del cortometraggio di Godfrey Reggio. Realizzato nel 1995 su musica di Philip Glass, il video indaga il rapporto tra i bambini e la televisione. Sara Orselli, storica danzatrice della Carolyn Carlson Company, interpreta Mandala, una riflessione sul circolo del Buddismo zen, qui a rappresentare l’universo e la perfezione artistica. La musica di Michael Gordon è eseguita dall’Orchestra del Teatro Massimo diretta da Tommaso Ussardi.

La seconda parte del programma ospita due brani: Burning, creato nel 2015 su musica della compositrice Meredith Monk per il danzatore coreano Won Won Myeong, che lo eseguirà anche ora in prima rappresentazione italiana, e If to leave is to remember, una riflessione sulla libertà e sull’energia della vita affidata al Corpo di Ballo del Teatro Massimo, con la musica di Philip Glass eseguita dall’Orchestra del Teatro Massimo diretta da Tommaso Ussardi.

Repliche: 21, 22, 23 e 25 settembre.
La prima dello spettacolo, giovedì 20 settembre alle 20.30, sarà trasmessa in diretta streaming sul sito del Teatro Massimo.

 

Foto di copertina: Sara Orselli in Mandala © Frédéric Iovino

Condividi: 
×