Un Gala per la Croce Rossa

AdSense Lead

  • Liudmila Konovalova ne Il lago dei cigni © Michael Poehn
    Liudmila Konovalova ne Il lago dei cigni © Michael Poehn

Un Gala per la Croce Rossa

Al Teatro Giovanni da Udine

Venerdì 8 dicembre tradizionale appuntamento a Udine per il Gala Internazionale di Danza ideato dall’Associazione Danza e Balletto a sostegno dei bambini indigenti, disagiati e disabili assistiti dalla Croce Rossa Italiana-Comitato di Udine

Articolo inviato da: Redazione il 04/12/2017 - 10:30

Ideato dall’Associazione Danza e Balletto e giunto alla 37esima edizione, venerdì 8 dicembre alle ore 20.45 torna al Teatro Giovanni da Udine il Gala Internazionale di Danza, una gara di solidarietà a favore della Croce Rossa Italiana, in particolare dei bambini indigenti, disagiati e disabili assistiti dalla Croce Rossa Italiana-Comitato di Udine. La serata, affidata alla direzione artistica di Elisabetta Ceron, conta sulla sensibilità degli artisti che partecipano all’evento a titolo gratuito, a partire da Renato Zanella, direttore del Balletto di Bucarest, e Luca Masala, spalla di Jean-Christophe Maillot ai Balletti di Monte Carlo.

In scena, alcuni dei danzatori più importanti del panorama internazionale: Liudmila Konovalova, étoile del Wiener Staatsballett, in coppia con il promettente danzatore portoghese Leonardo Basilio; Istvàn Simon, principal della SemperOper di Dresda, Sara Renda, étoile dell’Opéra National de Bordeaux, in coppia con Alessandro Macario, primo ballerino del San Carlo di Napoli; Cristina Dijmaru e Bogdan Canila, principal dell’Opera Nazionale di Bucarest; Karina Sarkissova e Ievgen Lagunov, prima ballerina e solista dell’Hungarian National Ballet Company, Anna Chiara Amirante e Alessandro Staiano, del San Carlo di Napoli. Talenti in forte ascesa dall’Académie Princesse Grace di Monte Carlo, la giapponese Yuria Isaka e il canadese Shale Wagman.

Il programma comprende passi a due del repertorio classico – tra cui quelli da Giselle, Il lago dei cigni, Diana e Atteone, Don Chisciotte, La Sylphide, Le fiamme di Parigi – cui si affiancano brani contemporanei e inediti per l’Italia. La creazione in apertura di serata è firmata, quest’anno, dal coreografo Roberto Cocconi in collaborazione con Music and Arts University Wien e si ispira a un testo di Olivier Rolin.

Durante lo spettacolo, Renato Zanella consegnerà a Sara Renda, artista siciliana étoile al Balletto dell’Opera di Bordeaux, il 15° Premio Giuliana Penzi per la danza istituito dal 2002 per valorizzare il talento italiano in ambito coreutico.