Home

Piaf. Hymn à l'Amour a Sinalunga

L'appuntamento con la Lyric Dance Company è per sabato 28 dicembre Coreografia e costumi di Alberto Canestro

Un personaggio immortale, capace ancora oggi di provocare intense emozioni. È Edith Piaf, l'usignolo di Francia. A lei è dedicato lo spettacolo Piaf. Hymne à l'Amour, che la Lyric Dance Company porterà al teatro comunale Ciro Pinsuti di Sinalunga sabato 28 dicembre

20 Dic
2019
16:12
  • ballerine in Piaf
    ballerine in Piaf. @copyright Lyric Dance Company
  • ballerine in Piaf spettacolo di danza
    ballerine in Piaf @copyright Lyric Dance Company
Contenuto proposto dagli utenti

Un personaggio immortale, capace ancora oggi di provocare intense emozioni. E' Edith Piaf, l'usignolo di Francia. Una voce inconfondibile, che racconta inquietudine e ribellione e che richiama alla memoria il fascino di una mitica Parigi degli anni ’40 e ’50, nella quale la cantante era diva indiscussa. A lei è dedicato lo spettacolo 'Piaf. Hymne à l'Amour', che la Lyric Dance Company porterà al teatro comunale Ciro Pinsuti di Sinalunga sabato 28 dicembre.

Un ritratto danzato, ispirato alla vita tormentata e alle canzoni che l'hanno resa celebre, da 'Je ne regrette rien' a 'La vie en rose'. Segnata da un’infanzia difficile di miseria e da una serie di drammi, malattie, amori e dipendenze che l’hanno accompagnata fino alla morte, Piaf ha vuto una vita intensa e infelice che permea ogni accordo delle sue canzoni, arrivando dritta al cuore dell’ascoltatore.

Dopo aver esplorato grandi figure femminili – come le pittrici Artemisia Gentileschi, Frida Khalo, Tamara de Lempicka e la soprano Maria Callas – Alberto Canestro dedica questo suo più recente lavoro a una vera icona della contemporaneità anche per la
sensibilità dolente e una vita fuori dagli schemi.

«La voce di Edith Piaf mi ha sempre ferito il cuore – commenta il coreografo – come la biografia di questa immensa artista, altalenante tra grandi difficoltà nel privato e trionfi artistici. Le infinite sfumature della sua voce, dai toni aggressivi, dolenti, ironici e
teneri, ci portano nell’atmosfera unica della Parigi del dopoguerra. La sua sensibilità tormentata e la vita anticonformista rimandano direttamente all’esistenzialismo e a quella sensibilità che, pochi anni dopo la sua morte, daranno vita a quel ’68 che deflagrò proprio da Parigi e cambiò il mondo per sempre. Piaf fu una vera diva, che seppe superare un’infanzia difficilissima, che seppe imporsi con la forza del talento e della determinazione, ma che patì anche per amore e per l’ingratitudine dei tanti artisti che aiutò».

All’eleganza di quegli anni, Alberto Canestro ha dedicato i costumi da lui disegnati per questo spettacolo.

 

L'appuntamento è per sabato 28 dicembre, alle ore 21, al teatro Ciro Pinsuti, via San Martino 5-20, Sinalunga. Informazioni su: www.teatropinsuti.it.

I biglietti sono acquistabili su TicketOne o direttamente in teatro.

 

Video promo a questo link: https://vimeo.com/331264562

 

La Lyric Dance Company è una giovane compagnia di danza fiorentina fondata nel 2007 dal coreografo e danzatore Alberto Canestro, che ne è da sempre l'anima e il motore nella sua veste di direttore artistico. Diplomato all'Accademia di Danza di Roma e all'Accademia di Belle Arti di Firenze, Canestro ha pensato il suo progetto di danza come un atelier artistico artigianale, curando personalmente, oltre che le coreografie e le regie dei suoi spettacoli, anche i costumi, dal disegno alla realizzazione sartoriale, e ricercando attraverso connubi artistici sempre nuovi, creazioni d'autore, di ricerca e di qualità. Tra gli spettacoli che ha proposto la compagnia negli ultimi anni: 'Callas', 'Caravaggio', 'Cantico', 'Romeo and Juliet'. Nel 2018 e anche quest'anno la Lyric Dance Company ha rappresentato l'Italia nella sezione danza contemporanea all’International Ballet Festival di Miami, lo scorso settembre ha partecipato all’Abundance Festival di Karlstadt.

Condividi: 
×